Title
Vai ai contenuti

PERCHE' QUESTO SITO

 Se avessi saputo cos'era la malasanità veterinaria, Lea non avrebbe sofferto inutilmente. Vorrei aiutare gli altri a non cadere nella stessa trappola tesa dall'incompetenza e dalla furbizia di quei  veterinari (non molti per fortuna) che trattano i nostri familiari a quattro zampe come oggetti di peluche per far soldi.
Diverse persone mi hanno scritto che non immaginavano che potessero succedere cose del genere e che sarebbero state molte più attente in futuro nei rapporti con i veterinari.
Ho anche constatato spesso che chi ha subire un episodio di malasanità veterinaria cerca di dimenticarlo per la sofferenza che ha provato. Certo lo capisco, anche per me è stato molto duro continuare a ricordare quello che è successo a Lea e rivivere suo dramma, però l'ho fatto affinché la sua sofferenza non sia passata inutilmente, anche se questo mi è costato tantissimo. Ora però sono certo che è stato giusto farlo.                                                        
Roberto Marchi - Praticello di Gattatico - giugno 2013

NOTA INFORMATIVA - questo sito viene gestito sotto la responsabilità del Notiziario Animalista del Comitato Europeo Difesa Animali onlus

UNA GIORNATA IMPORTANTE


La malasanità veterinaria non è conosciuta e chi ci finisce dentro, come Roberto, spesso non se la sente di combattere e si sente dire "lascia perdere, rassegnati,tanto non ci puoi fare nulla".

Anche quest'anno ricordiamo ai veterinari che la malasanità veterinaria è un problema importante e che vogliamo provvedimenti per difendere la salute dei nostri amici!

A



VISITA LA PAGINA FACEBOOK DI LEA!
CLICCA SULL'IMMAGINE,
DIVENTA AMICO DI LEA!

LA STORIA DI LEA

la malasanità veterinaria ha colpito me e Lea, ma può colpire anche voi. Il racconto e i documenti probatori.

MAI PIU' COME....

Avete subito e documentato  un caso di malasanità? Raccontate le vostre storie.



la prima associazione per la malasanità veterinaria

DICONO I VETERINARI

malasanità e il caso di Lea visti dai veterinari

SULLA STAMPA

cosa dicono i mezzi di comunicazione sulla vicenda di Lea

Title
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit.
Torna ai contenuti